thea-admin

Mag 062016
 

Kriminal99Kriminal99Kriminal n.0Ho appena letto il comunicato della Mondadori comics  che annunciava “…non ci è possibile proseguire il progetto (collana Kriminal) poichè la realizzazione della serie si è rivelata molto complessa”.

A conferma del detto “la madre degli imbecilli è sempre incinta” ho letto diversi commenti sul web da delirio, di ottusità astrale, dei soliti ignoranti che non perdono occasione di dimostrare l’entità del loro non sapere.

Kriminal99PRECISAZIONE DI MAX BUNKER
Mi rivolgo a quelli che nella loro beata ignoranza pensano che si possa chiedere un aumento di diritti in corso d’opera dopo avere già firmato un contratto. NON E’ POSSIBILE. Firmato un contratto quello rimane nella formula latina “pacta servanda sunt” (gli accordi vanno rispettati). Prima di parlare a vanvera informatevi. Cercate altrove i motivi della rinuncia.

Ci sono però anche quelli appassionati ed educati che vorrebbero avere un quadro più delineato. Io non posso parlare per la Mondadori perché la loro decisione va rispettata, ma l’accaduto NON dipende certo da Max Bunker.  Il contratto tra Max Bunker-Mondadori era relativo al Kriminal originale, quello disegnato da Magnus, Romanini e Perucca. E così è stato.

Inoltre Max Bunker concedeva la possibilità di fare una serie ex-novo (non un obbligo) nell’ambito della durata del contratto esigendo di avere la approvazione dell’autore sulla sceneggiatura, che è stata data.

Poi il discorso riguarda solo la Mondadori e le problematiche interne , la gestione del lavoro che so per esperienza essere complessa e articolata e valutazioni che solo a loro aspettano e che nessun altro può permettersi di confutare.

L’unica cosa che ci accomuna è il dispiacere di non vedere una serie “diversa“ di un personaggio che ha fatto la storia del fumetto italiano.

Tutto il resto è silenzio.

Max Bunker

KRIMINAL MONDADORI (parte seconda )

Nella fretta è saltato un rigo nel mio comunicato di ieri.kr
Il rigo saltato diceva che il contratto base con Mondadori era riferito alle storie di Kriminal scritte da Max Bunker, e poi (repetita juvant) disegnate da Magnus, Romanini (indi solo quelle su sceneggiatura M.B.) e Perucca. E così è stato fatto.

La possibilità di creare ex-novo è stato un sur plus, una possibilità e non un obbligo. Unica condizione che ho posto era quella di approvare il soggetto. L’ho letto, era un buon soggetto molto diverso dai miei, ma era interessante un’altra ottica e l’ho approvato.

E qui finisce il mio coinvolgimento con Kriminal della Mondadori comics. E, prendendo in prestito un concetto dal divino Willy (Shakespeare) ripeto che per me  “tutto il resto è silenzio”.
Max Bunker