Lug 182012
 
 

Ecco i cinque film più visti nella settimana dal 9 al 15 luglio 2012

1. N Biancaneve e il Cacciatore (Usa) di Rupert Sanders con Kristen Stewart, Charlize Thearon, Chris Hemsworth

2. Amazing Spider-Man (Usa) di Marc Webb con Emma Stone, Andrew Garfield

3. S  Cena tra amici – (Francia) di Alexandre de la Patellière con Patrick bruel, Valerie Benguigui

4.  Il dittatore (Usa) di Larry Charles con Sacha Baron Cohen, Ben Kingsley

5. N The Way Bacck- (Usa) di Peter Weir con Colin Farrell, Mark Strong

N: novità   S: stabile   ▼: in discesa   ▲: in salita

Fonte: Corriere della Sera del 17 luglio 2012

 Posted by at 08:44
Lug 132012
 

Alzi la mano chi sa che presso i Comuni è possibile firmare per un
Referendum abrogativo parziale sulla legge per le indennità parlamentari
(Art. 2 L. 31/10/1965, n. 1261).
Ben pochi, credo.
Si tratta di un referendum, si, l’ennesimo referendum che però
ha un fine più che nobile: il taglio degli stipendi della casta politica.
La raccolta firme si concluderà il 30 luglio 2012
(termine per la presentazione al Comitato promotore 31/07/2012).Cosa occorre fare? Nulla di più semplice: recarsi presso il proprio Comune ed andare a firmare.
Provate però anche a domandarvi come mai questa notizia non è passata sui giornali.
Ci sarà un connubbio tra i finanziamenti elargiti alla carta stampata e la casta politica?
Meditate gente.
Nel frattempo, con qualsiasi mezzo, DIFFONDETE LA NOTIZA!
E poi dopo fate un salto in Comune.
Ci vogliono 500.000 firme altrimenti avremo perso l’ennesima buona occasione per agire concretamente.
Ma attenzione, la notizia è poco nota e quindi dovete diffonderla!
Se condividete questa iniziativa andate a firmare all’ufficio ELETTORALE

 Posted by at 08:17
Lug 102012
 

L’opera omnia, in edizione integrale, di Riccardo Finzi, l’inimitabile investigatore nato dalla penna di Luciano Secchi, in due volumi da 800 pagine l’uno a tiratura limitatissima: 80 copie numerate e autografate dall’autore.

Il prezzo di ogni volume, limato al massimo, è di 75 euro (+ 4,5 spese spedizione).Prezzo speciale per chi l’acquista contemporaneamente tutti e 2 volumi 140 euro (+ 10 spese spedizione).
Attenzione: sono in vendita in esclusiva alla MBP (acquistabili con le solite modalità degli arretrati)
e su e-bay

Lug 102012
 

Et  voila i 5 libri al top delle vendite nella settimana dal 1° al 7 luglio 2012:

1. Cinquanta sfumature di grigio di E.L.James

2 Una lama di luce di Andrea Camilleri (Sellerio)

3. N Cinquanta sfumature di nero di E.L.James

4. ▼ Fai bei sogni di Massimo Gramellini (Longanesi)

5. Rapture di Lauren Kate (Rizzoli)

N: novità   S: stabile   ▼: in discesa   ▲: in salita

Fonte La Lettura del Corriere della Sera dell’ 8 luglio 2012

 Posted by at 08:30
Giu 282012
 

Umberto Rapetto non è più un colonnello della Guardia di Finanza. Ufficialmente e formalmente si è trattato di dimissioni. In verità, pare che desse parecchio fastidio ai “poteri forti”, alla politica e alla criminalità organizzata. Per questo è stato “gentilmente invitato” a farsi da parte. Chi è Umberto Rapetto?
Per i più si tratta di un nome insignificante. Eppure siamo di fronte a un super esperto di informatica e lotta alle frodi. Autore di numerose pubblicazioni, è anche docente universitario. Gli Stati Uniti ce lo invidiano. Le sue competenze e la sua intensissima attività hanno consentito al nostro Stato di individuare migliaia di evasori fiscali. Peccato che poi le somme concretamente recuperate sono minime. Per cinque anni, Rapetto ha seguito tutti i componenti delle organizzazioni che gestivano il gioco d’azzardo in Italia senza pagare le imposte. Finchè un giorno, ha chiuso il dossier, facendolo arrivare ai carabinieri: ha fatto arrestare quindici persone.
Rapetto si è presentato in giudizio con migliaia di pagine di prove e con conti precisi: le società dei videopoker sotto accusa devono restituire allo Stato 98 miliardi, 456 milioni, 756 mila euro. Cifra mostruosa, superiore persino alle ultime quattro manovre finanziarie messe assieme (con le nostre tasse e i nostri sacrifici). Gli imputati che sono stati tutti condannati penalmente hanno patteggiato, anche se Rapetto era contrario: il colonnello sosteneva che dovevano restituire fino all’ultimo centesimo di euro.
Alla fine i giudici si sono rivolti alla Corte dei Conti la quale ha preso atto della condanna penale della Cassazione e ha imposto agli imputati il pagamento di appena 2,5 miliardi di euro. Lo sconto è di quelli che nemmeno nel più pazzo dei supermercati: 96,5%!
Qualcuno ne ha parlato in TV? Ovvio che no, la farfallina di Belen, i dettagli delle cenette simpatiche di Arcore o il sole in Primavera sono argomenti ben più importanti.
In sintesi, l’attività del colonnello Rapetto consente di accertare 98 miliardi e mezzo di evasione fiscale ad opere delle società che operano nel gioco d’azzardo. E che fa lo Stato? Concede a loro uno sconto del 96,5% e a noi… sempre nuove tasse!
Già, perché se a non pagare le imposte è un piccolo imprenditore o un normale cittadino, si interviene con i carri armati.
Se ad evadere sono le grandi società, si va con i guanti, c’è il super premio. Quei 98 miliardi e rotti avrebbero alleggerito di molto i nostri sacrifici e avrebbero dato un enorme aiuto a risolvere tanti dei problemi in cui versa il nostro martoriato paese!
Quel premio che non c’è stato per Rapetto. Costretto a dimettersi perché faceva fin troppo bene il proprio mestiere.
Proprio sicuri che una Repubblica in cui l’immoralità è la norma debba essere festeggiata? Decidete voi.

 Posted by at 08:14
Giu 212012
 

Il primo film girato in Italia da Woody Allen non aveva avuto un giudizio critico positivo anche se il pubblico, al contrario, s’era precipitato a vederlo.

Beh a me è piaciuto: sia la storia che la recitazione di Woody e un sorprendente Benigni che, contenuto, riesce anche a diventare tollerabile a chi non l’ha proprio in simpatia. Woody Allen è sempre una spanna al di sopra della media. La trovata del cantante lirico che sa dare corpo alla sua voce solo quando è sotto la doccia e lo sviluppo che ne consegue, sono una chicca gradevolissima e una trovata degna di nota.
Ovviamente, essendo il film principalmente rivolto al pubblico americano, c’è una certa concessione turistica di luoghi e suoni. La colonna sonora inizia con “Volare” di Modugno, e “Arrivederci  Roma” è suonato in tutte le salse, ma sono salse ben calibrate. Curioso il motivo che presenta ogni apparizione di Benigni, eletto uomo del giorno della futilità più vuota che si possa immaginare. La canzone è un retrò d’anteguerra “Ciribiribin” che calza perfettamente al personaggio. Sono tutte brevi storie di costume e di amori trovati, perduti, ritrovati e sofferti sino alla gioia. Chi non l’ha visto aspetti il DVD e lo comperi. È una spesa bene fatta.

Giu 212012
 

Doctor Who è un classico prodotto dalla BBC di Londra sin dal lontano 1963, una serie che andò avanti sino al 1989. Nel 1996 ci fu un “one shot” film per la tv, ma dal 2005 è stato ripreso a 16.9 con colori brillanti, serie che è tuttora in produzione.

La nuova serie viene messa in onda su Rai 4 una volta la settimana ed è stata raccolta in Dvd, in tre box, uno per stagione. Quelle del 2005 e 2006 sono uscite lo scorso anno, adesso è in vendita quella del 2007.

Chi è il Doctor Who? È un viaggiatore dello spazio, l’ultimo di una specie di uomini del tempo che vaga nello spazio dentro una cabina della polizia britannica, di quelle vecchie dipinte ancora di blu (le attuali sono tutte rosso fuoco).

Nei suoi viaggi affronta situazioni inverosimili ma molto divertenti. Una grossa trovata degli autori quella di dare al personaggio la capacità di mutare, così la sostituzione di un attore con un altro diventa un meccanismo mutante già assimilato dal telespettatore.

Il primo “dottore” della nuova serie è stato Christopher Eccleston, poi dal 2006 al 2008David Tennant e dal 2009 ad oggi Matt Smith.
Consigliato a tutti quelli cui piacciono le cose fantasiose e stravaganti.

Christopher Eccleston David Tennant Matt Smith

 

 Posted by at 10:21
Mag 312012
 
(clicca le immagini per ingrandirle)
Il presidente del consiglio Mario Monti ha proposto di sospendere per 2-3 anni il calcio giocato perché indignato dalla corruzione che ne traspira. Bell’idea che merita di essere presa come punto di riferimento per altre situazioni analoghe. Quindi: si rapina in banca da parte di malviventi intendo, non dall’interno. Ebbene si chiudano le banche per 2-3 anni. Le automobili si scontrano e causano decine di morti? Si sospenda la viabilità delle quattro ruote per 2-3 anni. Ma il luogo dove l’indignazione si manifesta su larga scala è il parlamento, dove politici rubano a man bassa i soldi dei cittadini e per non perdere l’abitudine si derubano pure tra di loro. La chiusura di 2-3 anni del parlamento sarebbe accolta con entusiasmo plebiscitario dalla popolazione .C’è un piccolo particolare di scarsa importanza che il nostro primo ministro con la sua innovativa proposta non ha considerato: quello di aumentare a dismisura il numero dei disoccupati, e ciò sarebbe disdicevole, eccezion fatta per l’ultima opzione. Parlamento chiuso, politici a spasso, e si torna a governarsi con i comuni.

Esculapio

 a


 Posted by at 11:06
Mag 182012
 

C’è un nuovo canale in chiaro nel digitale terrestre che si chiama GIALLO ed è quello che lascia intendere, ovvero una sequela di bei telefilm gialli, taluni d’annata altri più recenti.

Ellery Queen 1975

 

Troviamo infatti Ellery Queen interpretato da Jim Hutton, nonché Practice, gli avvocati d’assalto guidati da Dylan McDermott, una fortunata serie durata bene dieci stagioni.
Il palinsesto ci offre poi Squadra Emergenza, poliziotti e vigili del fuoco alle prese con i guai quotidiani, il recente Justice, nel nome della legge, uno studio di avvocati alle prese col delitto in una Los Angeles crepuscolare, e con delle tematiche, una per esempio dopo l’uragano, che tutto distrugge ma che fa anche emergere cadaveri morti per ammazzamento.

Squadra Emergenza

The Practice

Questo mai troppo poco lodato canale Giallo ci propone altre serie cult che ci hanno conquistato negli anni, come il mitico Matlock, l’avvocato gigione e un po’ burlesque interpretato da Andy Griffith, l’indimenticabile interprete di “Un volto tra la folla”.

Alfred Hitchock presenta storie già proposte in bianco e nero ma rigirate a colori (e non ricolorate), poi Giudice Amy, con Amy Brenneman, la poliziotta dei primi episodi di N.Y.P.D, quelli con David Caruso e Tyne Daly, anche lei poliziotta partner di Clint Eastwood nel “Cielo di piombo per l’ispettore Callaghan”.
Essendo ancora agli inizi il canale deve ancora ben svilupparsi, ma la partenza
è stata più che buona e i propositi sono molto interessanti. Da seguire con attenzione

 Posted by at 11:37